EP

SECAM Kino – Destined Ages

Written by Futurismi

 

Destined Ages è la seconda release, anch’essa su cassetta, di SECAM Kino per l’etichetta californiana Chondritic Sound, dopo la precedente Dilettante Recital del 2014. Composta da sei tracce di durata media ognuna che si aggira intorno ai 5 minuti, questa cassetta è caratterizzata da sonorità che oscillano tra industrial e wave, con un’atmosfera noise scura, fredda. 
Alcune tracce sono downtempo, come Descending From Above e End Of All Bereft, rispettivamente la prima e l’ultima, che hanno un ritmo spezzato unito a synth e pad dilatati e distorti che rendono il sound dark e psichedelico, mentre le altre tracce sono decisamente più veloci, e richiamano direttamente una sonorità più cold-wave, con la venatura noise metallica che accompagna tutta la release. In Distinctness In The Mist, dopo due minuti di intro dark ambient, parte inaspettatamente una ballata industrial/synth-pop, mentre TSS  ha una base più break, con un kick distorto, e un sound electro/EBM, con un progressivo amplificarsi di suoni noise durante la sua durata. Nessuna traccia è cantata, solo poche di esse hanno quelli che sembrano essere degli stralci di discorsi, modificati e resi cupi e molto bassi di frequenza, posizionati per lo più come intro.

Destined Ages, complessivamente, è un’ottima espressione di questa scuola new industrial, una realtà che, grazie a molte etichette proficue come la stessa Chondritic Sound, nonostante non sia conosciutissima al grande pubblico, si sta affermando e ampliando nella scena musicale più sperimentale; infatti, è un’uscita di non semplicissimo ascolto, ma molto interessante ed elegante, molto varia, che alterna pezzi più ballabili, accostabili a un determinato contesto dancefloor, a tracce più intime ed introspettive da cui lasciarsi trasportare sia con la mente che con le emozioni.


Destined Ages is SECAM Kino’s second cassette for the californian label Chondritic Sound, after 2014’s Dilettante Recital. Made up of six tracks, approximatively of 5 minutes each, this record is defined by industrial and wave influences, completed with a noisy and cold atmosphere.
Some tracks, as Descending From Above and End Of All Bereft (the first and the last) have a downtempo tone, with a broken rhythm combined with synth and swollen, distorted pads, conveying a dark psychedelic sound. The other tracks are definitely faster, more cold wave driven, featuring a metallic-noisy sound that typifies the whole release. In Distinctness In The Mist, after a dark ambient long intro, unexpectedly we find a industrial/synth pop ballade, while TSS comes in with a distorted kick and an electro/EBM note, which gradually picks up noise elements. None of the tracks have lyrics, except for a few of them which seem to be cuts of some speeches, properly reworked and darkened on lower frequencies and basically used as intros.

Thanks to labels such as the Chondritic Sound itself, which although relatively obscure, reveals how a new industrial school is developing, as well as pushing new boundaries in the experimental scene. And as a good interpretation of it, Destined Ages is not an easy-listen release, but still really interesting and elegant, alternating danceable tunes to more intimate and introspective sounds which will carry away your mind but also your emotions.

Tracklist

  1. Descending From Above
  2. Distinctness In The Mist
  3. Absence of Fruition
  4. Ages Melt Away
  5. TSS
  6. End of all Bereft

About the author

Futurismi

Leave a Comment